Furti “lampo” all’outlet di Noventa, fuga con vestiti per duemila euro

Furti “lampo” all’outlet di Noventa, fuga con vestiti per duemila euro

I carabinieri della stazione di Noventa di Piave li hanno quasi sorpresi in flagrante,tant’è vero che una delle donne che era con loro è stata bloccata in extremis prima che riuscisse ad allontanarsi. Purtroppo, però, lei era stata lesta nel non farsi trovare in possesso di merce rubata, cosicché i militari dell’Arma non hanno potuto far altro che rilasciarla. Trambusto sabato pomeriggio nell’outlet di Noventa di Piave, meta di migliaia di clienti in cerca dell’affarone in fatto di capi firmati.

[ad name=”Responsitive”]

Il 14 novembre, però, non c’erano solo loro a gironzolare per i negozi: un gruppetto di cittadini, con ogni probabilità tutti di origini slave, è riuscito infatti a mettere a segno due colpi in altrettanti punti vendita del complesso. Taccheggi dal valore piuttosto ingente, visto che i capi spariti avrebbero un costo di circa 2mila euro. Gli addetti alla sorveglianza di due negozi, infatti, nel pomeriggio hanno segnalato alle forze dell’ordine la presenza di possibili malintenzionati: un controllo veloce alla merce in esposizione e si è scoperto che poco prima effettivamente erano stati perpetrati dei furti.

A quel punto però gli intrusi capiscono che sarebbe stato il caso di tagliare la corda: piano che effettivamente riesce. L’unica donna del gruppo, infatti, è risultata “pulita”. Mentre i complici sono riusciti a far perdere le proprie tracce in tempo. Per loro però non è detto che la scorribanda non avrà conseguenze: attraverso il circuito di videosorveglianza degli esercizi, infatti, è possibile (se non probabile) che i carabinieri possano incastrare di fronte alle loro responsabilità i taccheggiatori.

[ad name=”Responsitive”]

Fonte: veneziatoday.it